Un involucro IP65 su misura: la soluzione per un’applicazione IoT per collegare e controllare la vostra piscina!

Collegare la piscina a un’applicazione IoT che ne consenta il controllo, ne semplifica la gestione e consente di risparmiare energia. Una promessa dell’azienda EZPOOL.

D’altra parte, l’ambiente umido richiede l’integrazione dei componenti elettronici in un involucro di plastica impermeabile realizzato su misura. I componenti da incapsulare in un’applicazione IoT sono solitamente connettori, alimentazione, scheda elettronica o circuito, morsettiere e LED. Questi componenti elettronici devono essere protetti dagli spruzzi d’acqua. Il livello di impermeabilità è espresso dallo standard IP (Indice di Protezione). Con un involucro di plastica personalizzato, progettato e prodotto nella tecnologia delle lamiere, è possibile raggiungere un livello di impermeabilità IP65.

Perché il grado di protezione IP di un involucro di plastica in lamiera è fissato a IP65?

Il processo di fabbricazione della lamiera fa parte della famiglia delle materie plastiche, insieme ad altri processi come lo stampaggio a iniezione, la fusione sotto vuoto, la termoformatura e la stampa 3D. Si tratta di un processo innovativo e registrato. È stato inventato e sviluppato dal fondatore della Norman SME, il signor ANTOINE, nel 1985.

Questa tecnologia innovativa e registrata prende spunto da metodi utilizzati nel METALLO e nel LEGNO. Come nella lavorazione della lamiera, i pezzi elementari in plastica (ABS, PS, PMMA o PC) di dimensioni (spessori da 2 a 25 mm) e forme diverse vengono piegati, curvati e incurvati. Queste parti a L e a U vengono poi unite come nel legno e incollate mediante saldatura chimica. Anche se la saldatura chimica offre una qualità simile a quella dello stampaggio a iniezione, la linea di giunzione soddisfa un livello di tenuta di circa IP21. Per ottenere un livello di tenuta più elevato è necessaria una progettazione adeguata, tuttavia il massimo ottenibile con il processo di fabbricazione delle lamiere è IP65.

Come ottenere una tenuta IP65 nella lavorazione delle materie plastiche senza stampi

Il secondo numero di uno standard IP indica l’intensità e la direzione della proiezione dell’acqua. Il numero 4 in IP64 significa “protetto contro gli spruzzi d’acqua da tutte le direzioni”. Grazie a un alloggiamento in plastica IP65 realizzato su misura, l’elettronica è protetta dai “getti d’acqua provenienti da tutte le direzioni da un tubo flessibile (ugello da 6,3 mm, distanza da 2,5 a 3 m, portata 12,5 l/min ±5%)”.

Per ottenere il nuovo grado di protezione IP65, è necessario progettare la custodia in plastica in modo adeguato fin dall’inizio. Ciò significa adattare il taglio a L e a U del volume alla direzione e all’intensità dell’acqua proiettata. È quindi possibile aggiungere O-ring a un nastro con coperchio per creare una tenuta dopo che l’alloggiamento è stato chiuso con un coperchio. Un’altra soluzione è quella di applicare una guarnizione all’interno, simile a quella che si usa per le docce o le finestre.

Un certificato di tenuta viene solitamente fornito da un laboratorio accreditato con metodi di prova standardizzati.

Partager sur :
Facebook
Twitter
LinkedIn